10 Fatti poco noti Su The Twilight Zone

Nessuna serie televisiva ha sfidato la nozione stessa di realtà con la stessa arte di The Twilight Zone. Si potrebbe facilmente trovare se stessi cercando di capire dove eri, quando eri, o anche chi eri.

Persona o persone Unknown7

Qui nella nostra dimensione, le questioni tendono ad essere un po ‘ più concrete. I fatti sono fatti. Quindi ecco i fatti 10 su Rod Serling che sono familiari solo ai fan veramente irriducibili (e forse ai lettori abituali di questo blog e della mia pagina Twitter):

1) “C’è una sesta dimensione Wait” Aspetta, cosa? E ‘ vero. Quando Serling disegnò per la prima volta la sua descrizione di quella sfuggente quinta dimensione, ne aggiunse una in più until finché il produttore non gli chiese di nominare la quinta.

2) Serling non era la prima scelta per narratore. Stavano mettendo gli occhi su voci famose come Orson Welles, ma alla fine, sono andati con You Know Who. (Si può sentire come TZ quasi suonava a questo link.)

3) È durato quasi un’ora fin dall’inizio. TZ ha trascorso una stagione un po ‘ sfortunata (la sua quarta) come uno spettacolo di un’ora, ma ha quasi debuttato a 60 minuti. La maggior parte dei piloti proposti da Serling erano lunghi un’ora, che sentiva “fornisce il massimo prestigio. In risposta a una lettera dei fan del settembre 1960, scrisse: “Condivido la tua opinione sulla lunghezza di The Twilight Zone. Anch’io preferirei il formato dell’ora, ma sfortunatamente la rete ha solo la mezz’ora disponibile.”

Nick di Time1

4) Le presentazioni on-camera di Serling non sono iniziate fino alla Stagione 2. Tuttavia a Twilight Zone iniziato, si poteva contare su una cosa: Poco dopo l ” incontro con i personaggi principali, la fotocamera sarebbe frusta-pan verso Rod, che ci avrebbe dato un suggerimento circa il mistero che si trovava davanti. Ma non ha fatto la sua prima apparizione sulla fotocamera (durante uno spettacolo, cioè, stava facendo promozioni sulla fotocamera “la prossima settimana” dall’inizio) fino alla conclusione del finale della Stagione 1, “Un mondo tutto suo.”

5) Solo un episodio è stato diretto da qualcuno che aveva recitato nella serie. Oggi, non è raro vedere le stelle che si abbassano dietro la macchina da presa per cimentarsi nella regia, ma nei primi anni ’60 era raro. Ida Lupino detiene questa distinzione su TZ, protagonista della Stagione 1 di “The Sixteen-Millimeter Shrine”, per poi tornare a timone Stagione 5 di ” The Masks.”Era anche l’unica donna a dirigere un episodio.

15

6) Serling ha detto “presentato per la tua approvazione” solo tre volte durante l’intera corsa di TZ. Sorprendente, lo so, ma è vero: Ha usato questa frase firma nelle introduzioni a “Cavender is Coming”, “In Praise of Pip”e” A Kind of a Stopwatch”. Ha detto “presentato per la tua lettura” quando ci ha presentato la nostra prima visione di un Kanamit in “To Serve Man”, ma nei restanti 152 episodi? La nostra approvazione non è né richiesta né richiesta.

7) È stata la prima serie TV a drammatizzare gli effetti di un’esplosione nucleare. Ed è venuto in uno dei primi e più famosi episodi, ” Time Enough at Last.”Gli spettatori di TZ si sarebbero trovati faccia a faccia con gli effetti potenzialmente devastanti di una Guerra fredda diventata calda molte volte negli episodi successivi, ma tutto è iniziato con Henry Bemis che ha trovato gioia, e poi crepacuore, tra le macerie fumanti.

24 (2)

8) Fu il primo a menzionare i combattimenti in Vietnam. Nella Stagione 5 opener, “In Praise of Pip,” Serling ci dà la storia struggente di un padre che ottiene una seconda possibilità di riconnettersi con il suo figlio di 10 anni. Questo nonostante il fatto che detto figlio è in realtà un giovane soldato poi combattendo migliaia di miglia da casa nelle giungle del Vietnam. Questo episodio è andato in onda per la prima volta quasi un anno prima dell’incidente del Golfo del Tonchino, che era la prima volta che molti americani avevano persino sentito parlare delle ostilità lì.

9) È stato tra i primi a presentare attori neri. Quando Serling scrisse “The Big Tall Wish” per la prima stagione di TZ, la televisione era ancora una zona senza diversità. Gli attori neri non erano inauditi, ma erano lontani da uno spettacolo comune. Sarebbero stati altri due anni, infatti, prima che la CBS istituisse una politica ufficiale che richiedesse l’assunzione di più attori neri. Ma qui, come in altre aree, Serling era in anticipo sui tempi.

 Un desiderio diventa Reality6

10) È stato tecnicamente cancellato dopo tre stagioni. Twilight Zone senza parlare Tina? Nessun gremlin sull’ala dell’aereo? Non ci sono maschere speciali distribuite su Mardi Gras? Difficile da immaginare, ma è quasi successo. (O non è successo, per essere precisi. Twilight Zone era in ritardo nel trovare uno sponsor per la Stagione 4, e la CBS ha semplicemente programmato un altro programma al suo posto. Solo dopo una scramble dell’ultimo minuto è stato ripristinato come una sostituzione di un’ora a metà stagione prima di tornare a mezz’ora per la sua quinta e ultima stagione.

“La forma di mezz’ora è un fatto della vita”, ha detto Serling prima del debutto di Twilight Zone. “Potremmo anche provare a fare qualcosa di significativo con esso.”Non ci può essere dubbio che hanno fatto proprio questo-che, per i miei soldi, è il fatto migliore di tutti.

 L'Autostoppo13

***

Foto per gentile concessione di Wendy Brydge. Per una dose giornaliera di Serling, potete seguirmi su Twitter, Facebook o Pinterest. Puoi anche ricevere notifiche e-mail di post futuri inserendo il tuo indirizzo sotto “Segui S&S Via e-mail” in alto a sinistra di questo post. Seguaci di WordPress, basta premere “segui” nella parte superiore della pagina.

Spero di vederti presto in qualche angolo della quinta dimensione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.