CHE COS’È IL TARTARO? COME POSSO PREVENIRE L’ACCUMULO DI TARTARO?

Risultati tartaro quando placca overstays suo benvenuto. Quando il tartaro inizia a costruire, può portare a conseguenze dannose per i denti come la carie, motivo per cui si dovrebbe mirare a prevenire l’accumulo di tartaro che si verifichi in primo luogo. Quindi cos’è esattamente il tartaro e come possiamo controllare e prevenire l’accumulo di tartaro?

Che cos’è il tartaro?

Il tartaro-noto anche come calcolo — è la placca che si è calcificata. Una volta in quello stato, non è più possibile rimuovere da soli e può gradualmente iniziare a diffondersi e influenzare i denti vicini. Se hai un tartaro visibile sui denti, è perché quelle aree non sono state pulite abbastanza bene quando l’accumulo era ancora una placca morbida.

Le conseguenze dell’accumulo di tartaro

L’accumulo di tartaro può portare a una serie di conseguenze indesiderabili, che includono:

Problema estetico: il tartaro di solito assume la macchia degli alimenti e delle bevande che consumiamo. Può essere giallo, marrone o addirittura verde. Il contrasto con lo smalto dei denti può rendere il tuo sorriso meno attraente. Sfortunatamente, nessuna quantità di spazzolatura lo rimuoverà.

Alitosi: i batteri dell’alito cattivo spesso accompagnano l’accumulo di tartaro. Poiché il biofilm tende a causare malattie gengivali, il cattivo odore dei tessuti morenti può essere difficile da combattere senza l’aiuto di un dentista.

Mobilità e perdita dei denti: l’accumulo di tartaro sotto le gengive provoca il distacco del tessuto dalla superficie delle radici dei denti. Quando ciò accade, anche l’osso che mantiene i denti in posizione inizia a ridursi. A poco a poco, si potrebbe vedere sfuggente gengive, mobilità dei denti e forse anche perdere il dente se non avete l’infezione trattata abbastanza rapidamente. Questa fase della malattia gengivale è anche altamente legata a gravi problemi di salute, come malattie cardiache, diabete, infertilità e preeclampsia.

Come posso rimuovere l’accumulo di tartaro?

Tartaro non può essere spazzolato o filo interdentale fuori dei denti. Il miglior trattamento per l’accumulo di tartaro è prevenirlo con spazzolatura quotidiana, filo interdentale e risciacquo della bocca. Solo il vostro dentista o igienista può rimuovere l’accumulo di tartaro per voi utilizzando strumenti speciali come detergenti ad ultrasuoni che aiutano a sollevare delicatamente via i depositi calcificati senza danneggiare il dente.

Cercare di forzare il tartaro da solo può causare traumi irreversibili alle gengive e alle superfici dei denti. Il tartaro è come un iceberg; una volta che lo vedi accumularsi sui denti, probabilmente c’è una quantità molto più grande sotto le gengive che non puoi vedere. È questo accumulo sub-gengivale (sotto la linea gengivale) che è il più pericoloso per la salute delle gengive e del sorriso.

Anche se non vedi l’accumulo di tartaro, non significa che non ne hai. È abbastanza comune che il tartaro si formi tra i denti posteriori appena sotto le gengive. Non saprete che è lì fino a quando il dentista prende i raggi X o il vostro igienista si sente con uno strumento speciale durante la pulizia dentale.

Come controllare e prevenire l’ulteriore accumulo di tartaro

Le persone con buone abitudini di pulizia orale possono ancora vedere un lieve accumulo di tartaro di volta in volta. In genere si forma intorno a ghiandole che producono saliva prima, che si trovano all’interno dei denti anteriori inferiori e l’esterno dei denti superiori della schiena.

Pianifica un controllo dentale ogni sei mesi. Anche se non riesci a vedere il tartaro visibile, il tuo igienista pulirà accuratamente i denti in modo che l’accumulo di tartaro sia più facile da evitare fino alla tua prossima visita. Se si dispone di accumulo di tartaro pesante, potrebbe essere necessario essere visto come spesso come ogni tre o quattro mesi.

Considera di cambiare la tua routine di igiene orale a casa per prevenire l’accumulo di tartaro scegliendo uno spazzolino elettrico e usando un collutorio per il controllo del tartaro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.