Chi erano i genitori di Barack Obama?

  • L’ex presidente Barack Obama ha scritto molto sui suoi genitori e la famiglia, e continua a raccontare la loro storia nel suo nuovo libro di memorie A Promised Land.
  • Suo padre, Barack Obama Sr., era un economista keniota di successo, mentre sua madre Ann Dunham era un’esperta antropologa americana.
  • Ecco cosa sappiamo della coppia, incluso come si sono incontrati mentre studiavano all’Università delle Hawaii nel 1960.

“Sono il figlio di un uomo nero del Kenya e di una donna bianca del Kansas”, ha detto l’ex presidente Barack Obama in un discorso della campagna 2008 a Philadelphia. Obama non è stato il primo presidente (né l’ultimo) ad avere un genitore nato al di fuori degli Stati Uniti, ma il suo status di primo presidente bi-razziale e un’infanzia non convenzionale—che ha avuto inizio a Honolulu, nelle Hawaii, e ha incluso il tempo a Seattle e in Indonesia—ha reso la sua educazione oggetto di molta attenzione.

Una terra promessa
amazon.com

$17.99

Per NPR, che ha tratto A Singular Woman: The Untold Story of Barack Obama’s Mother di Janny Scott, sua madre, Stanley Ann Dunham (che è andato da Ann) e papà, Barack Obama Sr. si sono incontrati nel 1960 e hanno avuto il loro figlio nel 1961. Anche se i due non sono stati insieme per molto tempo, le loro vite sono rimaste intrecciate come ciascuno ha continuato a carriere di successo nel mondo accademico e lo sviluppo internazionale.

Già in un’intervista del 2006 con Opah, Obama ha parlato apertamente della sua diversa famiglia, scherzando su quanto fossero diversi l’uno dall’altro—e la reazione di sua moglie, Michelle Obama, al suo diverso equipaggio.

“Michelle ti dirà che quando ci riuniamo per Natale o Ringraziamento, è come un piccolo mini-Nazioni Unite”, ha detto. “Ho parenti che assomigliano a Bernie Mac, e ho parenti che assomigliano a Margaret Thatcher. Abbiamo tutto.”

Le vite (e i viaggi) dei genitori di Obama sono stati centrali nella sua vita pubblica, risalenti al movimento razzista e infondato “birtherism” che sosteneva, senza prove, che Barack Obama non era un cittadino statunitense e non idoneo a servire come presidente.

Per comprendere meglio la storia del nostro 44 ° presidente prima di leggere il suo nuovo libro di memorie A Promised Land, abbiamo messo insieme alcuni fatti chiave sulla vita di Ann Dunham e Barack Obama Sr., la cronologia della loro relazione e il loro ruolo nella prima vita del presidente Obama.

Ann Dunham e Barack Obama Sr. incontrato come studenti presso l’Università delle Hawaii.

Nel 1960, Ann Dunham—che avrebbe continuato a studiare antropologia—e Barack Obama Sr., un prodigioso studente di matematica, stavano entrambi frequentando l’Università delle Hawaii e si incontrarono in una classe di russo. Un altro pezzo NPR, questo citando Sally Jacobs’ The Other Barack: The Bold and Reckless Life of President Obama’s Father, osserva che i due si sono innamorati l’uno dell’altro velocemente, anche se all’epoca non era chiaro se Obama Sr. avesse tecnicamente divorziato dalla sua prima moglie, Kezia Aoko.

Per Scott, Dunham rimase incinta nel 1961, e sposò Obama Sr. quell’anno. Il loro matrimonio è stato eccezionale per accadere “in un momento in cui quasi due dozzine di stati avevano ancora leggi contro il matrimonio interrazziale.”

Dopo la nascita del loro bambino, Dunham decise di andare a Seattle con il bambino Barack per stare in famiglia, mentre Obama Sr. rimase a scuola.

La vita di Dunham è stata descritta male, ma ha avuto un impatto significativo sul futuro presidente.

Questo contenuto viene importato da Instagram. Si può essere in grado di trovare lo stesso contenuto in un altro formato, o si può essere in grado di trovare ulteriori informazioni, al loro sito web.

Come Scott ha scritto in A Singular Woman, “La madre del presidente ha servito come una qualsiasi di una serie di utili semplificazioni.”Spiega che Dunham, che è morto molto prima che suo figlio diventasse una star politica nazionale, ha avuto molte identità diverse proiettate su di lei, dall’essere ritratta come una “timida ragazza di piccola città” o un “ingenuo idealista” nei sogni di Obama da mio padre ad essere percepita come una madre single in difficoltà.

In realtà, secondo Scott, non era solo una figura importante e ispiratrice nella vita di suo figlio, ma anche un’insegnante e un’operatrice lungimirante che aiutava lo sviluppo locale e “consultava progetti di microfinanza” in Indonesia.

“Le attribuisce il merito di impressionare su di lui l’importanza del proprio dovere verso gli altri — forse che la cosa migliore che si può fare è dare opportunità agli altri”, ha detto Scott a Terry Gross di NPR. “E il suo lavoro in molti modi prefigura il suo. C’è stato un periodo in 1979 in cui stava lavorando in quello che il suo capo mi ha descritto come “sviluppo della comunità in Java”.”Questo è cinque anni prima che diventi una persona di sviluppo della comunità a Chicago.”

Secondo il sito web del Stanley Ann Dunham Scholarship Fund, Dunham finì la scuola nel 1967, e poi si sposò con un altro studente internazionale all’Università delle Hawaii, l’indonesiano Lolo Soetro. La famiglia poi si trasferì insieme a Jakarta, dove ha iniziato a lavorare su quello che alla fine sarebbe stato un master di antropologia.

All’epoca, il presidente Obama aveva solo sei anni, frequentava la scuola a Giacarta e imparava l’inglese mentre sua madre lavorava. Ha anche avuto un altro figlio con il suo secondo marito, Maya Soetoro-Ng, uno di quello che avrebbe poi imparare erano molti dei suoi fratelli.

Dopo alcuni anni, il giovane Barack è tornato alle Hawaii per vivere con i genitori di Dunham mentre lei ha continuato a lavorare in Indonesia. Rimase nella vita di suo figlio, ma come Scott ha scritto, la loro separazione geografica probabilmente ha preso un pedaggio su di lei emotivamente.

Durante la sua carriera, Dunham ha avuto un grande impatto nel campo dello sviluppo internazionale.

Il lavoro di Dunham è stato ampiamente elogiato ed è ora considerato in anticipo sui tempi da molti nel settore. Secondo the Independent, ha trascorso tre decenni a lavorare in Indonesia per organizzazioni come la Ford Foundation, l’Asian Development Bank e l’Agenzia statunitense per lo sviluppo internazionale. Ha lavorato in particolare nella microfinanza, qualcosa che l’Indonesia ancora oggi è pioniera, mentre è anche un’attivista e sostenitrice di gruppi di cittadini “contrari alla dittatura militare.”

Il Stanley Ann Dunham Scholarship Fund ha notato che ha anche trascorso del tempo in Pakistan facendo prestiti di microcredito per donne e artigiani a basso reddito. Verso la fine della sua vita, ha vissuto a New York ed è stata un’impiegata di Women’s World Banking, che si concentra principalmente sull’offerta di assistenza alle donne.

Nel 2009, Obama ha parlato dell’impatto professionale di sua madre al Clinton Global Initiative Annual Meeting.

“Era un’antropologa che ha dedicato la sua vita a comprendere e migliorare la vita dei poveri rurali, dall’Indonesia al Pakistan”, ha detto. “Ha sostenuto la causa del benessere delle donne e ha contribuito a promuovere i micro-prestiti che hanno contribuito a sollevare milioni di persone dalla povertà.”

Il presidente Obama è stato anche una volta dato un libro del lavoro di sua madre durante una visita nelle Filippine, secondo Il Wall Street Journal.

Dunham morì nel 1995.

Secondo la biografia di Stanley Ann Dunham Fund, morì di cancro ovarico nel 1995 all’età di 52 anni alle Hawaii.

Il presidente Obama ha continuato a parlare di sua madre e della sua famiglia allargata, che ha contribuito a crescerlo da bambino, per tutta la sua carriera. Recentemente ha condiviso una foto di se stesso e sua madre con un omaggio a lei su Instagram.

Questo contenuto viene importato da Instagram. Si può essere in grado di trovare lo stesso contenuto in un altro formato, o si può essere in grado di trovare ulteriori informazioni, al loro sito web.

“Come racconto nel mio libro, A Promised Land, mia madre, Ann Dunham, era forte, intelligente e marciava al suo ritmo. Per lei, il mondo ha offerto infinite opportunità di istruzione morale”, ha scritto Obama. “Mia sorella Maya ed io abbiamo ricevuto le prime lezioni sulla lotta per i diritti civili, l’impatto della povertà sulle persone in tutto il mondo e l’importanza di rispettare le altre culture e considerare altri punti di vista. Mia madre credeva che il potere non provenisse dal mettere giù le persone, ma piuttosto dal sollevarle, ”

Barack Obama Sr. è stato sposato più volte, che è diventato una fonte di dramma legale dopo la sua morte.

kogelo, kenya gennaio 12 ritratti di famiglia, di cui uno di senatore degli stati uniti, barack obama anche il padre che si chiama barack appendere nella sua casa di famiglia su gennaio 12, 2008 a kogelo, kenya occidentale barack hussein obama, che ci è padre, candidato presidenziale speranza di obama, è nato e cresciuto a kogelo morì in un incidente d'auto nel 1982, il senatore barack obama genitori si sono separati quando era giovane foto di pietro macdiarmidgetty immagini
Pietro MacdiarmidGetty Immagini

Come Sally Jacobs ha scritto in Altri Barack, c’era una certa ambiguità su di se Obama Sr. aveva mai divorziato da sua moglie Aoko, soprattutto dato che nella cultura Luo che condividevano, porre fine a un matrimonio era un processo complicato.

Nel 1964, Dunham chiese il divorzio e la coppia si separò, con Obama Sr. che tornò in Kenya. Alla fine tornò negli Stati Uniti e si sposò di nuovo.

Dopo essere morto per le ferite riportate nel suo terzo grave incidente automobilistico, le sue ex mogli e i suoi figli sono andati in tribunale per capire chi erano i suoi veri eredi legali. Secondo il libro di Jacobs, c “era” dramma legale colorato, che è andato avanti per anni, snocciolato la prima moglie contro il quarto, il figlio maggiore contro il più giovane, e generalmente diviso la famiglia in due campi in guerra.”

In definitiva, un giudice ha stabilito che Aoko e Obama Sr. avevano legalmente divorziato prima del suo trasferimento negli Stati Uniti.

È stato ipotizzato che il razzismo abbia spinto Obama Sr. a lasciare l’America, portandolo a lavorare come economista senior per il governo keniota.

In un pezzo Politico che attinge dal file di immigrazione su Barack Obama Sr. ottenuto dall’Arizona Independent, ci sono prove dei suoi incontri con i funzionari dell’immigrazione americana che facevano parte dell’INS. Lo scrittore ipotizza che il razzismo possa aver contribuito a fargli lasciare il paese.

I funzionari dell’immigrazione stavano tenendo d’occhio Obama Sr. dopo il suo matrimonio con Dunham, e hanno persino comunicato con Harvard, dove stava studiando, di fargli pressione sui “suoi problemi coniugali.”Il pezzo Politico ha detto che poi” Harvard torna all’INS e riferisce che mentre lo studente ha superato tutti i suoi esami, l’università proverà a cucinare qualcosa per facilitarlo.'”

Alla fine, i funzionari della scuola hanno detto a Obama che hanno finito i soldi per coprire la sua borsa di studio, che avrebbe portato alla fine del suo visto per studenti.

Altrove nel file, una donna che era probabilmente la madre della terza moglie di Obama Sr., Ruth Nidesand, ha chiamato e si è lamentata del fatto che sua figlia avesse accettato di sposarlo.

Alla fine, ha conseguito il dottorato in Economia e, secondo il sito Web della Barack H. Obama Foundation, ha lavorato “con il governo del Kenya come economista senior presso il Ministero delle Finanze e della pianificazione economica.”Ha anche ricoperto incarichi con Shell e la Banca Centrale del Kenya, per Jacobs.

Obama Sr. morì nel 1982.

Come ha scritto Jacobs, Obama Sr. è tornato alle Hawaii e ha trascorso un breve periodo di tempo con suo figlio Barack prima di tornare in Kenya. Ha poi subito un paio di incidenti stradali macabri, il primo dei quali lo ha paralizzato, e il più tardi nel 1982, che ha portato alla sua morte.

Al momento della sua morte, aveva 46 anni e aveva otto figli.

Il presidente Obama era sempre curioso delle specificità della vita di suo padre, così come i suoi numerosi fratelli e fratellastri.

barack obama si è diplomato alla scuola di legge di harvard 91, è fotografato nel campus dopo è stato nominato capo della harvard law review nel 1990 foto di joe wrinnharvard universitycorbis via getty images
Joe Wrinn/Harvard UniversityGetty Immagini

Parlando con Il New York Times, il Presidente Obama ha aperto circa l’effetto di appena conoscendo il suo papà, che la carta dice che ha incontrato “solo una volta in 10 o 11.”

“Ho passato molto tempo a cercare di capire, in assenza di un modello di ruolo immediato, cosa significasse essere un uomo — o nel mio caso, un uomo nero o un uomo di razza mista in questa società”, ha detto.

Il presidente Obama è stato sincero circa l’impatto che non essere sollevato da suo padre ha avuto in molti aspetti della sua vita, tra cui penning il libro Sogni da mio padre nel 1995. Il libro di memorie racconta la storia dell’infanzia del giovane Barack. e le domande che si chiedeva in relazione a suo padre. E, secondo Jacobs, il presidente Obama è uno dei quattro figli di Obama Sr. di aver scritto libri che “sono almeno in parte una ruminazione del Vecchio e il suo impatto sulla loro vita.”E’ anche aperto riflesso che la sua educazione lo ha portato a mettere un sacco di pensiero e di sforzo in come avrebbe allevato le proprie figlie, e come si sarebbe comportato come un marito.

Sia Barack Obama Sr. che Stanley Ann Dunham hanno vissuto vite affascinanti e il loro impatto sul mondo è ancora più profondo del semplice essere i genitori del presidente Obama.

Per i modi di vivere la tua vita migliore più tutte le cose Opah, iscriviti alla nostra newsletter!

Questo contenuto viene creato e gestito da terzi e importato in questa pagina per aiutare gli utenti a fornire i propri indirizzi email. Si può essere in grado di trovare ulteriori informazioni su questo e contenuti simili a piano.io

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.