Nutrients and Common Feed Sources for Horses

 Ambiti di grano

Nutrire il cavallo non è difficile, ma per farlo correttamente, ci vuole conoscenza e attenzione costante. Nutrizionisti e proprietari devono valutare costantemente il loro programma di alimentazione per garantire che i loro cavalli ricevano una corretta alimentazione.

Nutrienti

Un nutriente è definito come qualsiasi componente alimentare necessario per sostenere la vita. Di seguito è riportato un elenco di funzioni che i nutrienti svolgono nel corpo del cavallo:

  • fonte di energia
  • componente della struttura corporea
  • coinvolti o migliorare le reazioni chimiche nel corpo
  • trasporto di sostanze
  • regolare la temperatura corporea
  • influenzare alimentazione appetibilità/consumo.

Ci sono sei classi generali di nutrienti necessari nella dieta del cavallo:

  • acqua
  • carboidrati
  • grassi
  • proteina
  • minerali
  • vitamine.

I mangimi consumati dal cavallo contengono la maggior parte di questi nutrienti in quantità variabili. Affinché il cavallo utilizzi questi nutrienti, il mangime ingerito deve essere scomposto dalla digestione e assorbito dal tratto digestivo.

Acqua

Puledro e salute

I cavalli hanno bisogno di una fornitura costante di acqua di buona qualità e appetibile. L’unica eccezione sarebbe immediatamente dopo l’esercizio. Soprattutto dopo un intenso lavoro, il consumo di acqua di un cavallo dovrebbe essere limitato per evitare di bere troppo, che può causare disturbi digestivi e altri problemi metabolici.

La quantità di acqua che un cavallo dovrebbe consumare è determinata dalla quantità persa nelle feci, nelle urine e nel sudore e dipende da una serie di fattori: temperatura e umidità ambientali, qualità dei mangimi, tipo e quantità di mangime, livello di attività fisica e salute. Come regola generale, i cavalli hanno bisogno di 1 o 2 quarti (da 2 a 4 litri per chilogrammo) di acqua per libbra di sostanza secca consumata. Questa quantità cambierà con l’aumentare del livello di attività e della temperatura. Un cavallo maturo in manutenzione (non in lavorazione, non in gravidanza e/o non in allattamento) in condizioni ambientali normali consumerà circa 1 gallone (3,78 litri) di acqua per 100 libbre (45 kg) di peso corporeo al giorno. Pertanto, un purosangue da 1.100 libbre (500 kg) durante la manutenzione avrebbe bevuto circa 11 galloni (42 litri) di acqua al giorno. Se quello stesso purosangue si allenasse intensamente per un evento di tre giorni, questa quantità potrebbe aumentare del 300%, fino a 33 galloni (125 litri) di acqua al giorno! Le cavalle in allattamento aumenteranno il loro consumo di acqua dal 50 all ‘ 80% per la produzione di latte.

In tutti i cavalli, ma soprattutto nel cavallo da prestazione, la quantità di acqua richiesta al giorno dipende dalla quantità persa attraverso il sudore durante l’esercizio. La sudorazione è una funzione importante nel mantenimento della temperatura interna del cavallo. I cavalli possono perdere fino a 3 galloni (12 litri) di sudore all’ora. Pertanto, lo stesso purosangue che gareggia nell’evento di tre giorni richiederebbe più acqua dopo aver completato il corso di cross-country di quanto non sarebbe dopo il test di dressage perché ha lavorato di più per un periodo di tempo più lungo, facendolo sudare di più. La temperatura e l’umidità influenzeranno anche la perdita di acqua dal cavallo. I cavalli generalmente bevono di più e mangiano meno quando la temperatura è alta. In un ambiente con elevata umidità relativa (oltre l ‘ 80%), la sudorazione non raffredda efficacemente il cavallo, quindi è a rischio di surriscaldamento.

Carboidrati

Mares

I carboidrati forniscono la maggior parte dell’energia di un cavallo. I carboidrati non strutturali, come amido e glucosio da cereali e gomme e pectine da fibre, sono prontamente utilizzati come fonti di energia per il cavallo. L’enzima amilasi scompone i carboidrati non strutturali in glucosio e zuccheri semplici, che vengono assorbiti nell’intestino tenue.

I carboidrati strutturali, come la cellulosa e l’emicellulosa nelle piante, possono essere scomposti solo dagli enzimi batterici nel cieco e nel colon. I microrganismi convertono questi carboidrati in acidi grassi volatili (acetato, propionato, butirrato), che possono fornire dal 30 al 70 percento del fabbisogno energetico del cavallo.

Grassi

I grassi sono una fonte concentrata di energia (2,25 volte quella dei carboidrati) e sono prontamente utilizzati dal cavallo. Possono essere forniti come grasso animale (sego) o più comunemente come grasso vegetale, come l’olio di mais. Tutti i grassi esistono sotto forma di trigliceridi, che vengono suddivisi in tre acidi grassi e una molecola di glicerolo dagli enzimi digestivi prima di essere assorbiti dall’intestino tenue.

I grassi sono necessari nella dieta equina per assorbire le vitamine liposolubili e fornire l’acido linoleico, l’acido grasso essenziale. Inoltre, l’uso di grassi nella dieta del cavallo migliora il pelo, è un modo efficace per aumentare la densità energetica della dieta senza aumentare la quantità di mangime e ha dimostrato di avere un effetto sulla riproduzione.

Proteine

 Fieno per cavalli

Le proteine sono costituite da aminoacidi collegati. Servono come componenti strutturali per muscoli e legamenti nel corpo e sono una fonte di energia. Ci sono 22 aminoacidi che sono necessari al cavallo, ma non tutti devono essere forniti nel mangime (tabella sotto). Gli amminoacidi non essenziali sono prodotti nei tessuti del corpo e quindi non necessari nella dieta. Tuttavia, gli aminoacidi essenziali devono essere forniti nella dieta o sintetizzati dai microrganismi nell’intestino.

Una proteina è quantificata in base al contenuto di azoto del mangime ed è classificata come di alta qualità se contiene un’elevata quantità di aminoacidi essenziali. La quantità di proteine richieste nella dieta del cavallo dipende dalla digeribilità della dieta e dal fabbisogno proteico del singolo cavallo. Nei cavalli in crescita, l’unico aminoacido essenziale che può essere limitato nelle diete normali è la lisina. Deve essere fornito come 5-6 per cento della proteina totale nella dieta.

Amino Acids

Essential Amino Acids Nonessential Amino Acids
arginine
histidine
isoleucine
leucine
lysine
methionine
phenylalanine
threonine
tryptophan
valine
alanine
arginine
asparagine
aspartic acid
cysteine
glutamic acid
glutamine
glycine
histidine
proline
serine
tyrosine

Minerals

horse licking mineral block

Minerals are involved in many funzioni fisiologiche nel cavallo. Funzionano nello sviluppo e nel mantenimento dei componenti strutturali (muscolo, osso, legamento), svolgono ruoli come cofattori enzimatici in molte vie biochimiche e sono integralmente coinvolti nel trasferimento di energia. I minerali funzionano anche in combinazione con vitamine e in concerto con ormoni e aminoacidi. I cavalli sono in grado di ottenere una grande parte del loro fabbisogno minerale dal mangime, ma la concentrazione e la disponibilità varia con la concentrazione minerale del suolo, le specie vegetali e lo stadio di maturità.

Ci sono sette macrominerali richiesti nella dieta: calcio, fosforo, sodio, potassio, cloruro, magnesio e zolfo. Questi sono espressi come percentuale della dieta totale. I requisiti del cavallo per gli otto microminerali sono espressi come parti per milione e sono cobalto, rame, fluoro, iodio, ferro, manganese, selenio e zinco.

Minerali

Macrominerals Microminerals
calcio (Ca)
fosforo (P)
sodio (Na)
potassio (K)
cloruro (Cl)
magnesio (Mg)
zolfo (S)
cobalto (Co)
rame (Cu)
fluoro (F)
iodio (I)
ferro (Fe)
manganese (Mn)
selenio (Se)
zinco (Zn)

Vitamine

Vitamine feed sacco

Vitamine svolgono un ruolo nella regolazione di molte funzioni fisiologiche del cavallo. Ci sono due tipi di vitamine: liposolubile e solubile in acqua (tabella sotto).

Le vitamine liposolubili hanno bisogno di grassi assorbibili nella dieta per essere assorbiti nell’intestino tenue. Queste vitamine, a volte indicate come liposolubili, sono A, D, E e K. Il cavallo sintetizza due di queste vitamine liposolubili. La sintesi della vitamina D nel cavallo viene attivata dalla luce solare. I microbi nel cieco e nell’intestino crasso sono in grado di produrre vitamina K. La vitamina A è fornita in quantità sufficiente da foraggi verdi e può essere conservata nel fegato. La vitamina E è presente in quantità sufficienti nella maggior parte delle diete di buona qualità, specialmente quelle che includono i cereali.

Le vitamine idrosolubili sono in grado di essere prodotte dal cavallo e sono conservate da efficienti meccanismi di riciclaggio. Pertanto, non sono richiesti in grandi quantità nella dieta. Vitamina C e tutte le vitamine del complesso B (tiamina, niacina, riboflavina, biotina, ecc.) sono tutte vitamine idrosolubili.

Vitamine
Vitamine liposolubili Vitamine Solubili in Acqua
la Vitamina A/Caroteni Vitamina C
la Vitamina D Vitamine del gruppo B: tiamina, niacina, riboflavina
La vitamina E di acido pantotenico, B6, B12, Biotina
la Vitamina K Folacina, acido ascorbico, colina

Fibra

Cavalli al pascolo in pascolo

Cavalli evoluto naturale erbivori e, pertanto, deve consumare fibroso feed. I mangimi fibrosi sono una parte molto importante della dieta del cavallo. Forniscono nutrienti sia per il cavallo che per i microbi nel hindgut e stimolano il tono muscolare e l’attività del tratto gastrointestinale.

Ci sono molti tipi differenti della fibra che possono essere utilizzati nella dieta equina, ma non tutti sono efficienti da usare. La qualità delle fibre varia ampiamente tra i tipi di fibre ed è dovuta alle specie vegetali, alla fertilità del suolo e allo stadio di maturità al momento del raccolto. Fonti di fibre comuni sono pascolo e fieno.

Pascolo

 Pascolo per cavalli ed erba medica

Il tipo più comune di fibra alimentata ai cavalli è il pascolo. Esistono due tipi di pascolo: legumi ed erbe. I pascoli di leguminose includono erba medica e trifogli (rossi e bianchi) e sono solitamente mescolati con erbe. Le erbe sono suddivise in base alle loro caratteristiche di crescita in erbe di stagione fredda e di stagione calda.

Le erbe della stagione fredda crescono meglio a temperature di 60° – 80 ° F (15,5°-26,6° C) e includono Kentucky bluegrass, orchardgrass, timothy, brome e festuca alta. Le erbe di stagione calda crescono meglio a temperature superiori a 70 ° F (21° C) e includono bermudagrass, bluestems e bahiagrass. Sebbene la crescita del pascolo primaverile fornisca ai cavalli un’abbondanza di sostanze nutritive, il contenuto di nutrienti diminuisce man mano che le erbe maturano. La tabella mostra un esempio con Bluegrass. Un simile declino della qualità si verifica con tutti i tipi di foraggi man mano che maturano.

il contenuto di Nutrienti, a diversi stadi di maturità Bluegrass pascolo

Livello di Maturità % Fibra Grezza % Proteina Grezza
immaturi
avvio
midhead
testa piena di fiori)
25.1
27.8
29.3
32.3
17.3
14.8
12
8.9

Hays

Assortiti hays per cavalli Più hays per cavalli

Fieno è il più popolare e uno dei meno costosi forme di fibra. Il fieno può essere lavorato come balle rotonde, balle quadrate, cubi o pellet. Ci sono tre tipi principali di fieno: legumi, erbe e cereali. Il principale fieno di legume alimentato ai cavalli negli Stati Uniti è l’erba medica. Può essere miscelato con erba per formare una combinazione erba medica-erba. L’erba medica, se elaborata correttamente, ha il più alto valore nutrizionale una volta confrontata ad altri hays. Il secondo tipo principale di fieno è il fieno d’erba. I fienili dell’erba includono timothy, orchardgrass, bluegrass, brome e bermudagrass. Il terzo tipo principale di fieno è il fieno di cereali. Il fieno di cereali è fieno ottenuto da colture di cereali che non sono state raccolte per il grano, come il fieno di avena.

Le foglie di tutti i fienili contengono due terzi dell’energia totale e la maggior parte delle proteine totali nella pianta. Pertanto, la perdita di foglie diminuisce il valore nutrizionale e la qualità del fieno.

Il fieno insilato, conosciuto comunemente come haylage o insilato, è un’altra fonte di fibra che può essere alimentata ai cavalli. Haylage non è un feed popolare per un paio di motivi. In primo luogo, vi è un aumento del rischio che il cavallo consumi il haylage viziato che contiene botulismo, una muffa che cresce in condizioni calde e umide. In secondo luogo, il fienile non è facilmente disponibile in aree densamente popolate da cavalli.

il contenuto di Nutrienti del comune hays

Fieno di Tipo

DE
(Mcal/kg)
% Proteina Grezza % Calcio % di Fosforo
erba medica, midbloom 2.07 17 1.24 0.22
burmudagrass 1.96 10.9 0.3 0.19
orchardgrass, inizio fioritura 1.94 11.4 0.24 0.3
timoteo, midbloom 1.77 8.6 0.43 0.2
di avena fieno 1.75 8.6 0.29 0.23
Valori adattati da Esigenze nutritive per i Cavalli, 1989
Crusca e polpa di barbabietola per cavalli

Sottoprodotti

I sottoprodotti della produzione di grano può essere utilizzato in cavallo diete. I sottoprodotti sono costituiti dagli steli fibrosi o dagli scafi di una pianta. Crusca, paglia, scafi di soia, scafi di mandorle e scafi di girasole sono tutti esempi di mangimi sottoprodotti. Alcuni sottoprodotti forniscono poco valore nutrizionale al cavallo, ma possono essere utilizzati come fonte di fibre, o “alla rinfusa”, nella dieta. La polpa di barbabietola da zucchero è un alimento sottoprodotto popolare utilizzato nelle diete a cavallo perché fornisce fibre simili alla fibra nel fieno e ha un contenuto energetico digeribile simile all’avena.

Concentrati

Alcune classi di cavalli, come i cavalli in crescita o da lavoro, richiedono più energia o proteine di quelle che possono essere fornite dal fieno o dal solo pascolo. Pertanto, è necessario fornire cavalli con concentrati. I cereali sono le porzioni di semi raccolte delle colture di cereali che fungono da deposito di nutrienti elevati. Cereali possono essere alimentati a cavalli come il grano intero o trasformati da cracking, rotolamento, aggraffatura, vapore desquamazione, o estrusione. I grani sono molto appetibili, densi e solitamente bassi in fibra se elaborati correttamente. I concentrati dovrebbero essere alimentati ai cavalli come supplemento alla porzione di foraggio della loro dieta e non dovrebbero essere superiori al 50-60% della dieta totale. Le immagini mostrate qui sono esempi di cereali comunemente usati nelle diete dei cavalli.

Mais, avena e grano per cavalli

Alimentazione energetica

Mais, Avena e grano per cavalli Melassa per cavalli Avena per cavalli

Mangimi contenenti meno di 20 per cento di proteine grezze sono considerati mangimi energetici. Questi includono avena, mais, orzo, grano, sorgo e segale. Alcuni mangimi sottoprodotti possono essere utilizzati anche per l’energia, come crusca di frumento, semole di grano, gusci di soia e polpa di barbabietola da zucchero. Grassi / oli (animali o vegetali) e melassa vengono anche utilizzati per aumentare l’appetibilità e la densità energetica della dieta senza aumentare la quantità di mangime.

Integratori proteici

Farina di soia per cavalli

I mangimi che contengono più del 20% di proteine grezze sono considerati integratori proteici. Gli integratori di proteine vegetali più comuni sono farina di soia, farina di colza, farina di semi di cotone e farina di semi di lino. Gli integratori di proteine animali che possono essere utilizzati anche nei mangimi per cavalli includono caseina e latte scremato essiccato. Entrambi sono buone fonti dell’amminoacido limitante lisina e, quindi, sono buoni per i cavalli in crescita.

Integratori vitaminici e minerali

Cavalli che mangiano un blocco minerale

Gli integratori minerali sono solitamente richiesti nella dieta del cavallo. I macrominerali vengono aggiunti alla dieta di un cavallo per bilanciare la razione per soddisfare i requisiti minerali. I cavalli atletici perdono molto cloruro di sodio nel sudore e potrebbe essere necessario fornire un blocco di sale. Molte razioni di cavalli sono carenti di calcio o fosforo e in alcuni casi entrambi. Il calcare macinato è una buona fonte di calcio quando è richiesto ulteriore calcio nella dieta. Una buona fonte di fosforo può essere fornita utilizzando fosfato monosodico o disodico. Il fosfato dicalcico è l’integratore più comune utilizzato per fornire sia calcio che fosforo. I blocchi di minerali traccia sono il modo più comune per soddisfare i requisiti di minerali traccia.

Anche se ci sono un sacco di integratori vitaminici disponibili sul mercato oggi, la supplementazione di vitamina non è necessaria a meno che un foraggio di bassa qualità viene alimentato o il cavallo è in un intenso esercizio fisico.

Mangime completo

Misurino di grano

I mangimi completi sono un altro modo per nutrire il cavallo. Contengono tutti i concentrati (sia energetici che proteici), vitamine e minerali di cui una certa classe di cavalli avrà bisogno. Il vantaggio di alimentare questo tipo di mangime è che il proprietario non deve misurare ogni ingrediente ad ogni alimentazione, il che può richiedere molto tempo per un grande allevamento di cavalli.

Risorse aggiuntive:

  • Cereali per Cavalli e loro Caratteristiche
  • Gestione dell’alimentazione dell’equino

Aiutaci a migliorare il nostro sito!

Vogliamo il tuo feedback!

Si prega di prendere un momento per compilare il nostro sondaggio in modo da poter continuare a migliorare il nostro sito web.

Indagine completa ora.

Craig Wood, Università del Kentucky

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.